Home > Diventa uno di noi

Volontariato

Il volontariato di protezione civile è nato sotto la spinta delle grandi emergenze che hanno colpito l'Italia negli ultimi 50 anni: l'alluvione di Firenze del 1966 e i terremoti del Friuli e dell'Irpinia, sopra tutti. Una grande mobilitazione spontanea di cittadini rese chiaro che a mancare non era la solidarietà della gente, ma un sistema pubblico organizzato che sapesse impiegarla e valorizzarla. Il volontariato di protezione civile unisce, da allora, spinte di natura religiosa e laica e garantisce il diritto a essere soccorso con professionalità.

Con la legge n. 225 del 24 febbraio 1992, istitutiva del Servizio Nazionale della Protezione Civile, le organizzazioni di volontariato hanno assunto il ruolo di "struttura operativa nazionale" e sono diventate parte integrante del sistema pubblico.

Il Dipartimento della Protezione Civile - a seguito del decentramento amministrativo - stimola, anche nelle autonomie locali, una forte identità nazionale del volontariato di protezione civile per favorire una pronta risposta su tutto il territorio. Il volontariato si integra inoltre con gli altri livelli territoriali di intervento previsti nell'organizzazione del sistema nazionale della protezione civile, in base al principio della sussidiarietà verticale. È inoltre attore del sistema e del proprio territorio: protegge la comunità in collaborazione con le istituzioni, in base al principio della sussidiarietà orizzontale.

Per verificare e testare i modelli organizzativi d'intervento in emergenza, il Dipartimento e le Regioni promuovono esercitazioni che simulano situazioni di rischio a cui le organizzazioni di volontariato partecipano. Come struttura operativa del sistema nazionale di protezione civile, possono anche promuovere e organizzare prove di soccorso che verificano la capacità di ricerca e intervento.

Per ulteriori info: Volontariato in protezione civile

Iscriviti al gruppo

Il comune di Montegiorgio per esecuzione della deliberazione del Consiglio Comunale n° 18 del 21/06/2005 ha dato al via alla costituzione del Gruppo Comunale Volontariato di Protezione Civile.

Al Gruppo Comunale Volontario di Protezione Civile possono aderire cittadini di ambo i sessi, in possesso dei requisiti psicofisici necessari, allo scopo di prestare la loro opera, senza fini di lucro o vantaggi personali, nell'ambito del servizio di protezione civile in attività di previsione, prevenzione, nonché di soccorso e di ripristino da calamità e catastrofi.

Il gruppo comunale volontario dovrà svolgere la propria attività secondo le direttive del Sindaco e degli altri organi di protezione civile, nel rispetto di quanto previsto dal regolamento di cui sopra e dalla normativa vigente in materia.

Il personale volontario non è vincolato da rapporto di impiego con l'amministrazione ed è chiamato a svolgere temporaneamente i propri compiti ogni qualvolta se ne manifesti il bisogno.

Nell'Ufficio di Protezione Civile è istituito un unico elenco del personale volontario per le esigenze della struttura del Gruppo Comunale Volontario di Protezione Civile.

Requisiti di ammissione al gruppo :

1-L'ammissione al gruppo è subordinata alla presentazione di apposita domanda ed all'accettazione della stessa da parte del Sindaco, previo accertamento dei necessari requisiti psicofisici.

2 -Vengono iscritti nell'elenco del personale volontario per la costituzione del Gruppo Comunale Volontariato di Protezione Civile coloro che ne facciano domanda e siano in possesso dei seguenti requisiti:

a) avere conseguito la maggiore età;
b) essere idoneo all'attività ed esente da difetti psico-fisici che possono influire negativamente sul servizio;
c) essere esenti da condanne penali ovvero da procedimenti penali in itinere, con previsioni di pene detentive per i reati contro la Pubblica Amministrazione;
d) svolgere attività non contrastanti con le finalità previste nel regolamento approvato con deliberazione di C.C. n. 18 del 21.06.2005;
e) essere disponibili a partecipare alle attività di addestramento organizzate dal gruppo, nonché alle attività ordinarie e straordinarie di protezione civile.

Cancellazione dagli elenchi del personale volontario :

La cancellazione dagli elenchi del personale volontario è prevista per:

a. decesso;
b. dimissioni volontarie presentate all'Ufficio Comunale di Protezione Civile;
c. mancata partecipazione o mancato superamento del corso di addestramento di base previsto prima di essere impiegati nel servizio di istituto e svolto con diligenza il periodo di prova della durata di sei mesi;
d. sopravvenuta inidoneità psicofisica permanente e assoluta al servizio volontario nel Gruppo Comunale Volontario di Protezione Civile;

Tessera di riconoscimento :

Al personale volontario viene rilasciata apposita tessera di riconoscimento che ne certifichi le generalità, l'appartenenza al gruppo e il ruolo eventualmente assegnato. Tale tesserino di riconoscimento dovrà essere posto sulla divisa di servizio durante le attività o manifestazioni addestrative di protezione civile. La tessera dovrà essere immediatamente riconsegnata agli organi competenti in caso di cancellazione dall'elenco.

Vestiario ed equipaggiamento :

1. Il Comune di Montegiorgio provvede a fornire al personale volontario il vestiario ed il necessario equipaggiamento per l'impiego nel servizio di istituto, in conformità alle vigenti disposizioni in materia di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori.
2. Il vestiario e l'equipaggiamento di cui al comma 1 deve essere restituito all'atto della cancellazione dall'elenco.

Bando per creazione del gruppo comunale di protezione civile (91,2 KB)

Moduli iscrizione

Scheda iscrizione (94kb) Scheda iscrizione (53kb)

Una volta compilata la scheda in tutti i campi richiesti verificando i propri requisiti minimi di ammissione al gruppo potrete inoltrare la vostra domanda nei seguenti modi:

1.In comune presso l'ufficio protocollo
2.Nella sede comunale della protezione civile previo accordo:
Telefonico: 0734 962838
E-mail: contatti@protezionecivilemontegiorgio.it
Facebook